Seguici su Instagram Seguici su Twitter Seguici su Pinterest Seguici su Facebook

Spiegazione ed esempi

Chiasmo

Figura retorica di parola

· Pubblicato ·

foto di casa vacanza in Grecia a Santorini
Vedi su Airbnb

Versione in PDF

icona pdf

Definizione:

Il chiasmo (dal greco chiasmòs, indica richiamandosi alla lettera X - chi - la disposizione grafica incrociata dei suoi elementi) è la figura retorica di parola opposta al parallelismo in quanto consiste nella posizione incrociata di elementi,  richiamando la forma della X, di due espressioni il cui ordine delle parole è invertito nella seconda rispetto alla prima. Rispetto al parallelismo l’ordine logico delle parole risulta quindi invertito, creando un incrocio immaginario tra due coppie di parole, in versi o in prosa, secondo il modello A, B, B’, A’.

Per esempio nel verso 17 della poesia Davanti a San Guido di Carducci: “bei cipressetti, cipressetti miei”, l’aggettivo bei (A) è dapprima posto davanti al sostantivo cipressetti (B), poi cipressetti (B’) è seguito dal possessivo miei (A’) – l’ordine in cui si presentano i vari elementi è incrociato in base allo schema: ABB’A’.



Esempi di Chiasmo:

Da: L. Ariosto, L’Orlando furioso, Canto 1, Ottava 1
"Le donne(A), i cavallier (B), l’arme (B’), gli amori (A’)…"
Il famoso incipit dell’Orlando furioso inizia con quattro parole, donne, cavallier, arme e amori che rivelano due concetti che si incrociano: l’amore e la guerra. Amori si collega con donne e cavallier con arme e si basano sulla figura retorica del chiasmo, cioè sull’incrocio tra parole o concetti corrispondenti. Lo schema è ABB’A’: L’arme (A) corrisponde a cavallier (B’); amori (B‘) a donne (A’).

Da: T. Tasso, Gerusalemme liberata, XII, 54
"…Viva (A) la fama(B) loro(C); e tra lor (C’) gloria(B’)
splenda (A’) del fosco tuo l’alta memoria."
Tasso fa larghissimo uso del chiasmo nelle sue opere. In questo caso lo schema è: ABCC’B’A’.

Da: T. Tasso, Gerusalemme liberata, XVIII, 69
"…entra(A) da un lato(B) e fuor per l’altro (B’) passa (A’)"
In questo caso il chiasmo si attua tra due gruppi costituiti da verbo e complemento di luogo. Il primo gruppo è AB (entra da un lato) e il secondo B’A’ (per l’altro passa).

Da: L. Ariosto, L’Orlando furioso, Canto XXIII, 111 ottava
“…fissi (A) nel sasso (B), al sasso(B’) indifferente (A’)…”

Da: F. Petrarca, Canzoniere, sonetto 134
"…Pace(A) non trovo (B) et non ho da far(B’) guerra(A’)…"

Da: G. Leopardi, Il passero solitario, v.8
"…odi greggi (A) belar (B), muggire (B’) armenti (A’) …"

Da: G. Pascoli, Lavandare, v.7
"…Il vento (A) soffia (B) e nevica(B’) la frasca(A’)…"




ANALISI TESTI LETTERARI: