logo atuttarte

Parafrasi e analisi della poesia
A Ljuba che parte

(Occasioni)

Eugenio Montale

· Pubblicato ·
Dipinto di Renato Guttuso dal titolo Donna con il gatto
Dipinto di Renato Guttuso dal titolo Donna con il gatto

Versione in PDF

icona pdf

Le occasioni di Montale

L’occasione di scrivere questa poesia è determinata per Montale da un evento banale, vedere una ragazza, alla stazione di Firenze, che sta salendo su un treno portando con sé, tra gli altri bagagli, una gabbia contenente un gatto. E’ una ragazza ebrea travolta dalle persecuzioni razziali, costretta a lasciare l’Italia per cercare salvezza altrove, ciò carica l’episodio, apparentemente ordinario, di significato e di dolore.
Il testo fa parte della prima sezione della raccolta Le occasioni.

 


TESTO

PARAFRASI

[1] Non il grillo ma il gatto
del focolare
or ti consiglia, splendido
lare della dispersa tua famiglia.

[1] Non il grillo (grillo - proverbialmente quello dai saggi consigli) ma il gatto del focolare in questo momento (or) ti guida (ti consiglia), elegante (splendido) custode (lare – divinità protettrice della famiglia per gli antichi) della tua famiglia dispersa (dispersa in seguito alle leggi razziali - anastrofe)

[5] La casa che tu rechi
con te ravvolta, gabbia o cappelliera?,
sovrasta i ciechi tempi come il flutto
arca leggera – e basta al tuo riscatto.

[5] La casa che tu porti (rechi) con te, avvolta in un panno (ravvolta), gabbia o cappelliera? (il poeta non riesce a distinguere, la gabbia così ravvolta quasi assomiglia ad una cappelliera), galleggia al di sopra (sovrasta) dei tempi ciechi (ciechi perché conducono verso l’ignoto - anastrofe) come un’arca leggera galleggia sopra i flutti (come il flutto arca leggera similitudine con l’arca-casa di Noè che è riuscita a salvarlo dal diluvio) – ed è sufficiente (basta) alla tua salvezza (riscatto).



Riassunto

Il poeta si rivolge alla ragazza che, nel titolo, chiama Ljuba dicendole che adesso, in questo momento che sta per partire, è il gatto e non il grillo, simbolo usuale del focolare, che diventa la guida in quanto custode dei valori e della memoria familiare.
La custodia del gatto, la sua casa, che la ragazza porta con sè, che sia una gabbia o una cappelliera, non sarà sopraffatta dagli eventi, ma come un’arca leggera galleggerà sui flutti e basterà a salvare la ragazza dagli eventi terribili dell’epoca.


Analisi del testo della poesia

Poesia di notevole sinteticità e densa di legami logici: il grillo rimanda alla gabbia, così come si gatto è associato a focolare che a sua volta rinvia a lare. Inoltre gabbia, focolare, lare si legano a casa che si concretizza nell’immagine emblematica della biblica arca, rifugio che permette la salvezza.
L’allusione alla durezza dei tempi emerge nell’or del verso 3 ed i quei ciechi tempi del verso 7.
La rima finale che collega il primo all’ultimo verso (gatto-riscatto) dà consistenza a tutto il senso della lirica : il gatto, e con esso la casa che lo contiene, fungeranno da riscatto per Ljuba salvandola dai ciechi tempi.
La realtà contingente di Ljuba del dover abbandonare la propria casa e la propria patria, diventa emblema di una condizione esistenziale in cui tutti gli uomini possono trovarsi, quella di dover vivere un momento di negatività nella propria esistenza come il dover fuggire abbandonando tutte le cose più care, condizione in cui tutti possono trovare salvezza restando fedeli alla memoria del passato.



Simbologia

  • Il gatto è simbolo della famiglia e oggetto di una trasfigurazione simbolica che lo fa diventare metafora di salvezza.
  • Grillo notoriamente simbolo di consigliere saggio (vedi il grillo parlante di Pinocchio), ruolo che viene in questo contesto attribuito al gatto.
  • La casa del gatto, gabbia o cappelliera, è simbolo della casa stessa di Ljuba. La cura con cui la donna si dedicherà alle proprie memorie familiari le permetterà di trovare un rifugio sicuro e di salvarsi.

Chi è Ljuba?

Ljuba è Ljuba Flesch, un’amica ebrea di Montale che nel 1939, anno in cui viene scritta questa
poesia, stava lasciando l’Italia per trovare rifugio, dopo che tutta la sua famiglia era stata travolta dalle leggi razziali, espatriando in America.
La poesia è una via di mezzo “fra l’omaggio galante e il biglietto d’auguri” (Avalle).


Analisi metrica

Due quartine di versi liberi (endecasillabi, settenari e un quinario) in struttura camuffata di ballata. In rima il primo e l’ultimo verso – gatto/riscatto (vv.1 e 8)- e numerose le rime internefocolare/lare (vv.2 e 4); consiglia/famiglia (vv.3 e 4); rechi/ciechi (vv.5 e 7); cappelliera/leggera (vv.6 e 8).
L’andamento delle due quartine è leggero e armonioso nonostante il riferimento alla drammaticità del periodo storico, con una perfetta fusione tra i vari elementi che la compongono: ritmo, metrica e semantica.





VEDI ANCHE:

Dipinto di Signorini dal titolo Novembre

Giovanni Pascoli: Novembre
parafrasi e analisi di questo famoso testo poetico che trae spunto dall'estate di San Martino, il periodo che comprende quei giorni di Novembre in cui, dopo il primo freddo, la temperatura torna ad essere mite, dando l’illusione di essere in primavera... [vai al riassunto]

Copertina libro "Una vita"

Una vita di Italo Svevo
riassunto del primo romanzo dello scrittore triestino Italo Svevo: trama, analisi, personaggi, ambientazione, stile. Focus sulla figura dell'inetto Alfonso Nitti ... [vai al riassunto]

Copertina libro Senilità

Senilità di Italo Svevo
riassunto del secondo romanzo dello scrittore triestino Italo Svevo: trama, analisi, personaggi, ambientazione, stile. Focus sulla figura dell'inetto Emilio Brentani ... [vai al riassunto]

Konrad Lorenz con l'ochetta Martina

Konrad Lorenz: L'ochetta Martina
riassunto e analisi di uno dei più famosi racconti di Konrad Lorenz, famoso etologo, tratto dalla sua opera: L'anello di Re Salomone. L'ochetta selvatica Martina diventa parte della famiglia e identifica Lorenz con la propria mamma...[vai al riassunto]


↑ up