Sezione
Letteratura

CONFRONTO TRA I MALAVOGLIA E MASTRO-DON GESUALDO

· Pubblicato · Aggiornato ·

La differente ambientazione sociale

Rispetto a I Malavoglia l’azione di Mastro-don Gesualdo si sposta dal paese di mare, Aci Trezza, alla cittadina agricola di Vizzini, nella piana catanese perché l’attenzione di Verga si focalizza, nell’ambito del suo progetto del ciclo dei Vinti, in un’ambientazione sociale differente, non più il mondo arcaico dei pescatori ma la realtà della borghesia di provincia. Non sono più i bisogni materiali a determinare lo sviluppo delle situazioni ma l’aspirazione alla ricchezza e alla promozione sociale.


I vinti

Ciò che accomuna le due opere è che i protagonisti rappresentano uomini sconfitti dalla vita, uomini che nella loro lotta per l’esistenza restano ai margini, vivono situazione dolorose e desolanti e ne escono battuti, vinti.




Scheda differenze tra I Malavoglia e Mastro-don Gesualdo

I MALAVOGLIA (1881)

Primo romanzo del ciclo dei Vinti

MASTRO-DON GESUALDO (1889)

Secondo romanzo del ciclo dei Vinti

Protagonista

Tutto il paese : romanzo corale


Protagonista

Mastro-don Gesualdo: unico protagonista


Struttura

Struttura binaria in quanto si contrappongono due mondi:

  • Il mondo dei sentimenti autentici, ovvero la laboriosità e l’onestà dei Malavoglia;
  • e il mondo dell’inautenticità e dell’egoismo cinico dei paesani.

Struttura

Struttura binaria riferita alla contrapposizione interiore del protagonista tra:

  • la logica economica in cui domina solo la legge della roba;
  • la logica dei sentimenti (familiari e amorosi) che vengono sacrificati.

Ceto sociale dei personaggi

Ceti umili: pescatori e contadini.


Ceto sociale dei personaggi

Non una sola classe sociale ma un mondo stratificato: contadini, servitori, muratori, artigiani, ceto ecclesiastico, borghesi, nobiltà rurale e cittadina.


Tipo di società

Società arcaica legata ad un mondo chiuso e limitato.


Tipo di società

Società moderna della borghesia in ascesa.


Valori

Valore della famiglia.


Valori

Valore della roba, della proprietà di beni e denari.


Voce narrante

Anonimo coro di paesani.


Voce narrante

Gesualdo che incarna il borghese di provincia, in compresenza con punti di vista molteplici.


Tipo di narrazione

Compatta e lineare.


Tipo di narrazione

Frantumata con preposizioni brevi divise da una punteggiatura frequente. 


Linguaggio

Parlato popolaresco.


Linguaggio

Parlato della borghesia di campagna.

 

Uso dei proverbi

Esprimono la saggezza popolare.


Uso dei proverbi

Esprimono le norme spietate della lotta per la vita.


Tempo verbale prevalente

Imperfetto che trasmette un ritmo circolare e ripetitivo.


Tempo verbale prevalente

Passato remoto che trasmette un ritmo veloce e incalzante.


Ritmo narrativo

Ritmo lento.


Ritmo narrativo

Ritmo convulso.


Spazio

Unità di luogo: il paese.


Spazio

Non più unità di luogo ma spazio aperto.  








Versione in PDF

icona pdf






VEDI ANCHE:

Il viaggiatore sopra il mare di nebbia - dipinto di Caspar David Friedrich

Giacomo Leopardi: Dialogo della natura e di un islandese
riassunto della più famosa delle Operette Morali di Giacomo Leopardi incentrata sul rapporto tra uomo e natura ed in cui si delinea per la prima volta l'idea del pessimismo cosmico, disillusa e tragica visione della vita... [vai al riassunto]


Rappresentazione teatrale dell'uomo dal fiore in bicca di Lavia

Luigi Pirandello: L'uomo dal fiore in bocca
riassunto della famosa novella di Luigi Pirandello che mette a fuoco il dramma dell'uomo di fronte alla morte. Il protagonista si interroga sulla vita e sulla morte facendo emergere il tema, caro a Pirandello, dell'incomunicabilità e della relatività del reale... [vai al riassunto]


Il fu Mattia Pascal - copertina del libro

Luigi Pirandello: Fu Mattia Pascal
riassunto del capolavoro di Luigi Pirandello sulla crisi di identità dell'uomo contemporaneo, prigioniero della maschera che la società gli attribuisce. Il protagonista muore e rinasce tre volte come Mattia Pascal, Adriano Meis e Fu Mattia Pascal... [vai al riassunto]


Konrad Lorenz con l'ochetta Martina

Konrad Lorenz: L'ochetta Martina
riassunto e analisi di uno dei più famosi racconti di Konrad Lorenz, famoso etologo, tratto dalla sua opera: L'anello di Re Salomone. L'ochetta selvatica Martina diventa parte della famiglia e identifica Lorenz con la propria mamma...[vai al riassunto]


La figlia di Iorio, quadro a tempera di Francesco Paolo Michetti del 1895

Gabriele D’Annunzio: La figlia di Iorio
riassunto e analisi della tragedia pastorale in versi che racconta la storia di Mila di Codro, figlia del mago Iorio, e il suo amore impossibile per il pastore Aligi, già destinato al matrimonio con Vienda di Giave....[vai al riassunto]