Seguici su Instagram
Seguici su Twitter
Seguici su Pinterest

Leonardo Sciascia

(Recalmuto, 1921 – Palermo, 1989)

Leonardo Sciascia - immagine fotografica
Leonardo Sciascia - scrittore siciliano

VITA

Leonardo Sciascia nasce in provincia di Agrigento, a Recalmuto, l’8 Gennaio del 1921 da una  famiglia della piccola borghesia locale. Studia a Caltanissetta, all’Istituto Magistrale dove ottiene nel 1941 il diploma di maestro elementare. Il suo primo lavoro è come impiegato all’Ammasso del grano a Recalmuto.
Nel 1944 sposa Maria Andronico e nel 1949 inizia ad insegnare nella scuola elementare del suo paese. Inizia anche a dedicarsi all’attività letteraria; il suo primo libro “Le favole della dittatura” viene pubblicato nel 1950.
E’ narratore e saggista con un forte interesse per la realtà politica e sociale e fa della sua attività letteraria uno strumento di denuncia dei mali più gravi che travagliano la Sicilia e, più in generale, l’Italia.
Nel 1957-58 si trasferisce a Roma, distaccato presso il Ministero della Pubblica Istruzione. Quando rientra in Sicilia abbandona l’insegnamento e si trasferisce a Caltanissetta dove lavora per il patronato scolastico.
Nel 1967 si trasferisce a Palermo, dove vive per il resto della sua vita. Nel 1970 lascia l’impiego statale.
I suoi libri suscitano grandi polemiche e Sciascia si afferma anche a livello internazionale come intellettuale inquieto e controcorrente che contesta i poteri costituiti e le interpretazioni convenzionali della realtà sociale.
Nel 1975 viene eletto come indipendente nelle liste del Pci alle elezioni comunali di Palermo ma solo due anni dopo si dimette dalla carica deluso dalla scarsa efficacia dei suoi interventi in politica e dalle scelte ideologiche del Pci.
In occasione del rapimento dell’Onorevole Moro della Democrazia Cristiana Sciascia si esprime a favore di una trattativa per la salvezza dell’uomo politico e scrisse il pamphlet ”L’affaire Moro” in cui espone il suo pensiero anche riguardo al fenomeno del terrorismo.
Nel 1979 viene eletto deputato nello schieramento del Partito Radicale e prese parte alla Commissione d’indagine sul caso Moro.
Tra le sue opere più importanti ci sono: Le Parrocchie di Regalpetra (1956), Il giorno della civetta (1961) e A ciascuno il suo (1966).
Muore a Palermo il 20 Novembre del 1989 per un male incurabile.


VEDI ANCHE:


Giuseppe Parini

Biografia di Giuseppe Parini (1729–1799)
poeta milanese, intraprende la carriera ecclesiastica pur senza vocazione, lavora come precettore nelle case di nobili milanesi, è tra i massimi esponenti del Neoclassicismo e dell'Illuminismo italiano ... [vai alla biografia]

James Joyce

Biografia di James Joyce(1882-1940)
autore, poeta e drammaturgo irlandese, tra i massimi del Novecento, scrittore del monologo interiore e del flusso della coscienza indaga l'inettitudine umana al vivere con una prosa lontana da ogni convenzione formale e logica...[vai alla biografia]

↑ up